LO SCEMPIO CIOCIARO

Campoli appennino senza rispetto.

Campoli appennino senza rispetto.
Campoli Appennino
Innumerevoli polemiche sono sorte per gli interventi iniziati su una strada sita in località Pantano, verso Colle Omo. Cementificare il ciglio di un tratto che conduce sulla vetta della montagna equivale ad un vero e proprio scempio.

Ed è subito protesta a Campoli Appenino, comune di Frosinone. La protesta, come si legge su FB riguarda “Un vero e proprio scempio” lungo un tratto sterrato e una grave mancanza di rispetto verso la natura stessa”.
Il comune recentemente commissariato che tra maggio e giungo tornerà al voto per le elezioni amministrative non è solo un borgo abitato, bensì un luogo frequentato da allevatori, escursionisti, e amanti della montagna. Altro scempio, sempre in prossimità di quest’area, è l’intervento realizzato per prevenire probabili frane. Il nostro territorio, in particolare le ‘Pantane’, meriterebbe di essere valorizzato. Ma purtroppo si investono i fondi in maniera avventata e approssimativa. Per questo è stata richiesta una delucidazione all’amministrazione comunale. Per ottenere risposte occorrerebbe tornare indietro negli anni, tra il 2008 e il 2009, quando il progetto di messa in sicurezza dell’area suddetta, finanziato dalla Regione Lazio con ben 900 mila euro, venne posto sotto sequestro. Un ex consigliere intervenne anche attraverso un esposto alla Procura della Repubblica, ma oggi, inspiegabilmente, il progetto è stato ridimensionato con un contributo pari a 570 mila euro e i primi interventi hanno avuto inizio. Cosa è cambiato? I lavori possono davvero andare avanti? Ma soprattutto, la documentazione relativa al piano di messa in sicurezza è stata dissequestrata? Continua…

Categoria: